Articoli del mese per settembre 2009

Altri (inutili) sfoghi femminili

1. Gli uomini sono come le Vacanze
Non durano mai abbastanza

2 Gli uomini sono come Banane.
Più invecchiano, meno sono sodi.

3. Gli uomini sono come il Tempo.
Non puoi fare niente per cambiarlo.

4. Gli uomini sono come il Caffe…
I migliori sono caldi, forti e ti tengono sveglia tutta la notte

5. Gli uomini sono come Computer.
Difficili da capire e costantemente senza ‘abbastanza’ memoria

6. Gli uomini sono come la Pubblicità.
Mai credere a una parola di quello che dicono.

7. Gli uomini sono come il  Conto in Banca…
Senza denaro non generano interesse

8. Gli uomini sono come il Popcorn.
Ti soddifano, ma solo per poco.

9. Gli uomini sono come Nevicate.
Non sai mai quando arrivano, quanti centimetri ti daranno o quanto tempo dureranno.

10. Gli uomini sono come Le Fotocopiatrici.
Servono per la riproduzione.

11. Gli uomini sono come il Parcheggio.
Tutti i posti buoni sono occupati, gli altri sono disabili.

Tags: ,

Manuale d’amore per le donne

manualeTipici ragionamenti delle donne frustrate… riflessioni che fanno le ragazze per consolarsi!

1) Non pensare di poter cambiare un uomo. A meno che non abbia il pannolino.
2) Che fare se il tuo fidanzato prende la porta? Chiudila.
3) Se hanno mandato un uomo sulla luna dovrebbero poterceli mandare tutti.
4) Non lasciare che la mente del tuo uomo vaghi, è troppo piccola per stare là fuori tutta sola.
5) Opta per gli uomini più giovani. Tanto non maturano mai.
6) Gli uomini sono tutti uguali, hanno facce diverse solo per poterli distinguere.
7) Definizione di uno scapolo: un uomo che ha perso l’opportunita di fare infelice una donna.
8) Le donne non trasformano gli uomini in dei cretini, la maggior parte di loro si dedicano al fai-da-te.
9) L’unico modo per far fare qualcosa a un uomo? Dirgli che è troppo vecchio per farla.
10) L’amore è cieco, ma il matrimonio è un’esperienza che apre gli occhi.
11) Se vuoi un uomo legato, cercalo in un istituto di igiene mentale.
12) I figli di Israele hanno camminato nel deserto per 40 anni. Anche in tempi remoti, gli uomini non si abbassavano a chiedere indicazioni.
13) Se ti chiede quali libri ti interessano, rispondi i libretti degli assegni.
14) Ricordati che avere senso dell’umorismo non significa raccontargli barzellette, ma ridere alle sue.
15) Sfortunatamente, tutti gli uomini sono creati uguali.

Tags: , , , , ,

Portare a letto una donna

letto_matrimonialeEcco come cambiano i modi per portare a letto una donna in base all’età:

  • 8 anni — Tu la porti a letto e le racconti una storia
  • 18 anni — Le racconti una storia e la porti a letto
  • 28 anni — Non c’è bisogno di raccontarle una storia per portarla a letto
  • 38 anni — Ti racconta lei una storia e ti porta a letto
  • 48 anni — Ti racconta una storia per evitare di andare a letto
  • 58 anni — Tu stai a letto per evitare una delle sue storie
  • 68 anni — Se te la porti a letto… quella si che è una storia!
  • 78 anni — Che storia??? Che letto??? Ma chi cacchio sei tu??
  • Tags:

    Uomini del 2000 – Nuovi Cavalieri.

    cavalieriNuove regole della cavalleria maschile moderna:

    • Se pensate di essere grasse, lo siete. Non chiedetelo a noi. Portate quel vostro culone che fa provincia in una palestra.
    • Imparate ad utilizzare il coperchio del WC; se il coperchio è su, abbassatelo e non rompete i coglioni! Pisciare in piedi è più difficile che pisciare raso terra. È naturale che qualche volta sbagliamo.
    • Non tagliate i capelli. Mai. Quando commentiamo il fatto si creano sempre litigi.
    • Compleanni, S. Valentino e Anniversari non sono crociate per vedere se riusciamo a trovare il regalo perfetto..ancora una volta.
    • Se fate una domanda cui non volete la risposta, aspettatevi una risposta che non volete sentire.
    • Qualche volta non pensiamo a voi. Imparate ad accettare il fatto.
    • Domenica: calcio/formula 1/qualsiasi altro sport. Lasciateci in pace.
    • Fare la spesa NON È uno sport.
    • Qualsiasi vestito mettete ci va bene. Sinceramente.
    • Piangere è un ricatto. Fatelo se proprio non potete farne a meno, ma non aspettatevi che cediamo.
    • Chiedete chiaramente ciò che volete. Allusioni e accenni non funzionano. Neppure le domande a quiz
    • La maggior parte degli uomini ha due o tre vestiti, perciò cosa vi fa credere che siamo in grado di scegliere, sui trenta che avete, il vestito che va bene con le vostre nuove scarpe?
    • “Si”, “No” e “Mmmmmm” sono risposte accettabili.
    • Un mal di testa che duri 17 mesi è un problema. Andate dal medico.
    • Non è necessario che vostra madre sia la nostra migliore amica.
    • Controllate l’olio. È parte essenziale della macchina.
    • Il nostro rapporto non sarà mai come le prime due settimane in cui siamo usciti assieme.
    • Non fate finta di avere un orgasmo. Preferiamo essere inefficienti che essere imbrogliati, tanto più che noi veniamo lo stesso!
    • Ciò che abbiamo detto sei mesi o un anno fa (ammesso e non concesso che l’abbiamo VERAMENTE detto) non può essere usato come argomento in una discussione. Tutti i nostri commenti dovranno considerarsi scaduti e non più validi dopo sette giorni: è un tempo più che ragionevole dopo il quale possiamo cambiare idea (soprattutto se si considerano i 7 secondi che impiegate voi).
    • Assicurarci che le modelle delle riviste maschili sono create da un disegnatore vi fa apparire gelose e meschine e certamente non ci farà smettere di guardarle ancora.
    • I modelli maschi e fustoni che vedete nelle riviste femminili sono tutti froci
    • Se qualcosa che abbiamo detto può essere interpretato in due modi ed uno vi fa incazzare, noi intendevamo quell’altro.
    • Lasciateci fare i guardoni. Se non guardiamo le altre donne come facciamo a capire quanto siete belle voi?
    • Ogni volta che vi è possibile diteci quello che ci volete dire durante gli spot pubblicitari e non quando tirano un rigore.
    • Le donne che portano il wonderbra, scollature profonde, o niente reggiseno, o T-shirt con réclame pubblicitaria all’altezza dei capezzoli, perdono il diritto di protestare se guardiamo le loro tette.
    • Quando siamo a letto e sembriamo stanchi vuol proprio dire che siamo stanchi e non che vogliamo il divorzio.
    • Quando volete il dolce a fine pasto, prendetelo. Non siete costrette a finirlo. Potete solo assaggiarne un cucchiaio. Non dovete assolutamente dire “Lo prendo/non lo prendo/ non devo/ mi fa ingrassare e poi mangiarvene metà del nostro.
    • Se fate una dieta ciò non significa che noi dobbiamo mangiare pasti da conigli
    • I quattro gruppi essenziali di alimenti per l’uomo sono: pastasciutta, carne rossa, fritti vari e vino rosso. Accertatevi che quando cucinate ci siano in buona quantità, tutto il resto è contorno.
    • Soprattutto quando siamo in auto non mettete mai in dubbio il nostro senso di orientamento: d’ora in poi potreste aspettarvi che ci fermiamo in mezzo alla strada e vi facciamo scendere a calci nel c…
    • NON e ripeto NON vi azzardate a chiederci di poter guidare la nostra macchina, anche dopo che abbiamo finito di pagare le rate!
    Tags: , , , , ,

    Il sesso dei computer

    Dopo il “sesso degli angeli“, il dibattito si sposta su un nuovo argomento.
    Che sesso hanno i computers? Sono una Lei o un Lui?
    La domanda è stata posta ad un gruppo di esperti di computers di ambo i sessi, il primo gruppo era composto da donne ed il secondo da uomini.
    Per ogni gruppo è stato chiesto di fornire almeno 4 ragioni per le loro affermazioni, con il seguente risultato:

    Il gruppo di donne hanno risposto che i computers sono di sesso maschile per i seguenti motivi:

    1. Per avere le loro attenzioni li devi accendere.
    2. Posseggono un sacco di dati ma sono scollegati tra loro.
    3. Sono ritenuti in grado di aiutarti a risolvere i problemi, ma la metà delle volte sono loro il problema.
    4. Appena ne possiedi uno ti rendi conto che se solo avessi aspettato un  poco avresti ottenuto un modello migliore.

    Gli uomini d’altro canto hanno concluso che i computers sono di sesso femminile per le seguenti ragioni

    1. Nessun altro, eccetto il creatore, capisce la loro logica interna.
    2. Il linguaggio macchina che utilizzano per comunicare con gli altri computers è incoprensibile a chiunque altro.
    3. Ogni tuo piccolo errore viene immagazzinato nella memoria di massa, al fine di poter essere richiamato quando meno te lo aspetti.
    4. Appena ne riesci a possedere uno, ti trovi a spendere una fortuna in accessori, per farlo funzionare a dovere.
    Tags: , , ,
    Questo sito utilizza i cookies: proseguedo la visita ne accetti l'utilizzo.
    Legge sui cookies
    Ok